Aiutate Musseu stagione 2013

Fratelli a voi tutti che mi seguite chiedo un'aiuto per compiere i miei grandi viaggi "purtroppo" dettati dalla forte spesa !!!
Fisicamente e mentalmente sono pronto a qualsiasi sfida!

Ma essendo padre di famiglia e operaio non riesco a far fronte. Mi rendo conto che i tempi non sono dei migliori per nessuno, ma basta un piccolo contributo da tanti per realizzare un grande sogno!

Aiutate Musseu "donazione" con paypal ( pulsante qui sotto)

oppure mandando un contributo al conto corrente BPM numero iban IT43N0503459602000000802317 intestato a Murari Giorgio

per info email giorg9@alice.it, cell +393394738161
GRAZIE DI CUORE un abbraccio da Musseu

"vivi questo mondo e vivilo con intensità, con passione.Vivilo con totalità,con tutto il tuo essere....e da quella passione, amore e gioia, diventerai capace di andare oltre "

sabato 25 agosto 2018

La Diagonale....il bel paese da sud a nord

Dalle "macerie" della BikeChinaexpress4000 da nordovest a nordest l'attraversata della Cina, preparata per sei mesi e poi finita in una desolata rinuncia a due giorni dalla partenza per problemi fisici, nasce questo Fulvio Ciclofachiro giro che attraversa tutta l'Italia da sud a nord, da Santa Maria di Leuca in Puglia a Entreves in Val D'Aosta.
LA DIAGONALE, del bel paese lungo gli appennini e le alpi.
2100 km pazzeschi con un dislivello da paura 32000 d+, difficoltà importanti, sempre a bassa quota lungo gli appennini in un caldo "Agostino" fino a Genova per poi planare in pianura padana con l'acuto finale sulle alpi.
Pochi giorni per prepararla, ma ormai il mio oltre è allenato e si parteeeeeeeee.
Bici Focus Paralane, farcita da il minimo per sopravvivere a questa cavalcata,
17 kg il suo totale senza cibo, composto da: tutto per manutenzione bici, che poi si rivelerà indispensabile rompendo nel viaggio due raggi e il filo cambio !!!
Vestire, uno di tutto per reggere fino ai 0 gradi e all'acqua, nulla di ricambio, ormai i materiali sono affidabili e molto performanti, basta saper scegliere bene, grazie ad Alè nel mio caso posso viaggiare tranquillo, sicuro.
Un bivacco leggero come letto, dinamo Son come generatore corrente con fanale supernova e uno piccolo a pile su casco, GPS l'affidabile Garmin con uno di scorta .
Eccoci al 7 Agosto ore 19 treno con cuccetta da Milano a Lecce 13 ore di viaggio, e poi al mattino dell'8 altri100 km in bici da Lecce a Leuca, 10 randonneur con me e altri 5 ci aspettano alla partenza, per un totale di 15  "Pochi ma boni",
I brevetti del calendario Ciclofachiro sono spartani, camminano tranquilli lungo la riva delle randonnèe, mantenendo il profumo genuino dello spirito vero del movimento.
Ma veniamo a noi in Diagonale, la sera "ultima cena" baci , abbracci, auguri per il domani e tutti a nanna.
Bel gruppo di amici, ore bellissime condivise, ma la maggior parte di loro hanno deciso di fare la Diagonale in 10 tappe programmate con albergo prenotato ogni sera, cosa a me inconcepibile ora.
Desidero pedalare attimo per attimo, senza programmare nulla, immerso nei miei pensieri in simbiosi con madre natura, sono diventato Lupo, Orso e  poco sociale…..LIBERO
Da gara a viaggio io ho conquistato la mia libertà, e se pur "rinunciando" a molto altro sono felice così.
Ore 6 di giovedì 9 Agosto colazione ore 7 si parte dal faro di Leuca .
Il gruppo temporeggia...….io parto, nessuno mi segue e comincio a volare.
Duecento chilometri piani lungo mare mi attendono, per poi salire tutta l'Italia lungo gli appennini in diagonale, vento e gran caldo, 45 gradi i primi due giorni……... ma nulla puo disturbare.
Vivo nella natura, è parte di me, io sono il vento, io sono il sole io sono l'universo.
Ascolto il battito e ascolto te anima mia, guidami con il sorriso lungo questo cammino.
Brividi, emozioni, sensazioni......travolgenti, deliranti.
Persone, luoghi, contatto fisico/mentale, tanta bellezza farcita da fatica, sudore.
Come il vento forte e leggero, come il sole vigoroso padre della vita, come l'acqua che scorre portando con se nutrimento.
Questa è la mia Diagonale, questo è il respiro di chi è innamorato del tempo che vive,
attimo per attimo all'infinito.
Affondo il colpo e metto a dura prova il fisico, un sapore di antico, di vero, un'inno alla verità persa.
Rimbalzo dalla paura della notte al dolce sorgere del sole, dal sudore che annebbia la vista alla lieve carezza di un tramonto, da un sorriso rubato ad una caduta inaspettata.
LIBERO di volare, semplicemente di essere ciò che sono in armonia con il mondo.
I miei pensieri diventano azione.
Una bellissima cavalcata che mi porta alle ore 17 di mercoledì 15 agosto a Entreves, commosso da tanta poesia, carico di amore, ascolto e volo……...auuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu.


Mi piace la gente che sa ascoltare il vento sulla propria pelle
sentire gli odori delle cose, catturarne l'anima. 
Quelli che hanno la carne a contatto con la carne del mondo. 
Perché lì c'è verità, lì c'è dolcezza, lì c'è sensibilità, lì c'è ancora amore.

Alda Merini