Aiutate Musseu stagione 2013

Fratelli a voi tutti che mi seguite chiedo un'aiuto per compiere i miei grandi viaggi "purtroppo" dettati dalla forte spesa !!!
Fisicamente e mentalmente sono pronto a qualsiasi sfida!

Ma essendo padre di famiglia e operaio non riesco a far fronte. Mi rendo conto che i tempi non sono dei migliori per nessuno, ma basta un piccolo contributo da tanti per realizzare un grande sogno!

Aiutate Musseu "donazione" con paypal ( pulsante qui sotto)

oppure mandando un contributo al Banco Popolare conto corrente numero iban IT43N0503459602000000802317 intestato a Murari Giorgio

per info email giorg9@alice.it, cell +393394738161
GRAZIE DI CUORE un abbraccio da Musseu

"vivi questo mondo e vivilo con intensità, con passione.Vivilo con totalità,con tutto il tuo essere....e da quella passione, amore e gioia, diventerai capace di andare oltre "

martedì 23 agosto 2011

LA MIA P.B.P......!!!!!!!

La vita ......una sfida continua, di sogni realizzati e non... è si di sconfitte !!!!
Non so se ridere o piangere , gioia e dolore invadono la mia anima, felice di ESSERE ma "ferito"
La vita.... va presa come viene senza rimpianti, ci sono alti e bassi l'importante è viverla fino in fondo con amore e gioia.
18 Luglio ore 20,30 steso su un lettino avvolto in un camicione bianco...eccomi qua pronto ad un'altra battaglia, questa volta non a scalare le mie montagne, non ad attraversare il mio amato lago, non a varcare i confini dell'oltre....ma a sconfiggere chi mi ostacola verso il mio infinito, ancora prima di varcare la porta della sala operatoria la mia mente elabora già il recupero, si il recupero per tornare a volare.
Tutto nasce dopo l'ultima avventura del Monte grappa Challenge, era già un mesetto che il mio fisico richiamava di "mollare" un po'....perdita di peso e stanchezza arrivate oltre ogni confine, ma il limite di quando si è abituati ad andare oltre è la mente che lo decide, il fisico esegue !!!!
Tutto programmato faccio questa e poi fino alla P.B.P. si va a spasso.
La sera dopo l'avventura non sto bene, ho i brividi....ma sarà stanchezza !!!! mi misuro la febbre....39 e vaiiiiiiii c'è qualcosa che non va !!!! nessun sintomo particolare a parte un piccolo rigonfiamento nel sotto sella, tachipirina e vado a letto.
La mattina mi risveglio in un lago, tutto bagnato, lenzuola fradice e un'incredibile rigonfiamento sottosella che varcava fino a meta coscia interna.
Dopo vari consulti da amici medici il mio istinto mi richiama al pronto soccorso, ore 18 ci sono....ore 20,30 sono in sala operatoria, ascesso perianale dovuto allo schiacciamento prolungato della zona, bisogna tagliare subito altrimenti si rishia di andare oltre !!!!
Tempi di recupero pazzeschi a detta dei prof tre quattro mesi prima che possa appoggiare il culo sulla sella !!!
Dopo un giorno di ospedale dove ogni attimo vissuto assieme a i miei compagni di stanza è stato un arricchimento importante di questo cammino "ciao CESARE il tuo sorriso la tua voglia di vivere sarà sempre con me " me ne torno alla mia meson .
Adesso comincia il lungo recupero, la mia P.B.P......si perché quella vera del 21 Agosto mi sta sfuggendo di mano e io devo in tutti i modi cercare, lottare per poter esserci quel giorno, qualsiasi sia il verdetto devo lottare fino alla fine.
Dopo una settimana di relax totale il mio fisico ricomincia a scalpitare, ha voglia di fare anche se devo dire che la ferita rimasta ...non scherza e deve guarire spontaneamente, non verrà chiusa è l'unico modo perché guarisca bene !!!!!
Seconda settimana, lunghe camminate con la mia Lady, la macchina comincia a muoversi.....che massacrata imbottito di tutti quei "veleni" !!!!
Quindici giorni son passati dall'intervento, devo tornare sul caval de fero anche per pochi attimi ma devo, faccio per salire appena il mio fondoschiena tocca la sella .......nooooooo impossibile, ritorno in casa e mi metto davanti al computer.....possibile che non ci sia una sella che mi permetta di pedalare , possibile che nessuno abbia avuto questo problema e non ha pensato qualcosa !!!
Se tu vuoi sapere qualsiasi cosa basta andare in internet e il mondo si apre davanti a te .
Ci sono, un sacco di persone hanno avuto questo problema, ognuno dice la sua e propone, raccolgo il tutto e mi faccio la mia opinione , opto per due tipi di sella ormai affermate sul mercato come selle antiprostata e interpello un artigiano italiano che ha creato una sella da provare !!!!
Faccio l'ordine per tutte e tre, nell'attesa un'idea folle mi gira per la mente....perche non provare a fare un giro senza sella, provare il pedalare in piedi , una nuova sfida così per gioco !!!!!
Cinque del mattino di lunedì primo agosto, furtivamente senza svegliare nessuno, mi infilo i pantaloni da ciclista e si parte, bici già pronta dalla sera prima, che emozione che gioia...e vaiiiii si vola , pochi km ma che Felicità, si ritorna a casa con la promessa che domani si allunga.
Ore 5 del 2 agosto via si parte poche ore di sonno passate a pensare..... la mia mente elabora grandi progetti, provare a fare l'anello della Peri/Fosse un 70 km di oltre , un 70 km per tornare a volare e ad incrementare un'altro sogno ....scalare la mitica salita per cinquanta volte nel 2011 il giorno del mio cinquantesimo compleanno il 9 ottobre, con qualche pausa "ristoro" mi ritrovo a Peri....che emozione, sono li da lei la mia Peri/ Fosse a chiederle qualche attimo del suo tempo, la fatica invade ogni mia cellula ma alla fine si arriva a Fosse !!!
Al mio rientro a casa arriva il corriere con ben due selle nuove da provare, 3 e 4 agosto stessa ora stesso giro però con appoggio " precario" del fondo schiena , tutto ok la gamba gira e il fisico comincia a rigenerarsi, arriva la terza sella altro giro il 5 agosto che porta a quota 38 la "scalata" e mi fa decidere per la sella da usare fino al recupero totale poi si vedrà !!!!
Sempre attento a non compromettere il lento cammino verso la guarigione il miei giri prendono corpo portandomi a varcare sempre mete più lontane, tutti percorsi a me molto cari che hanno formato l'anima di Musseu, giro della valle, tratti della V.R.V, il lago di Garda e le salite della Lessinia/Baldo.....fra poco credo che tornerò a volare verso lunghi confini, la mia P.B.P. si sta completando....quella vera partita il 21 Agosto lo lasciata andare troppo alto il prezzo da pagare per esserci, anche se ho lottato fino all'ultimo giorno prima di mollare, mi è costato molto ma fa parte del gioco e bisogna avere il coraggio di rinunciare.
Ho lasciato tutti i miei amici randagi volare da soli.
Ho lasciato la mia anima "ultra" Luigi correre senza il mio respiro......ma ritornerò e riprenderemo il lungo cammino verso l'oltre, VERSO IL SOGNO..........E VAIIIIIIIIII.

martedì 2 agosto 2011

Vivere

L'estremo naturale.....mezzo per scoprire se stessi, crescere verso l'essere !!!!
L'estremo artificiale....paradosso della persona vuota dentro che vuole vivere !!!!!
Il mio è un lento cammino verso madre natura e l'amore verso tutto ciò che mi circonda; vedere solo il positivo delle cose e delle persone.
Ho sgrossato la visione del mondo, eliminando l'artificiale e coltivando il naturale, l'animale che c'è in me ha preso padronanza portandomi a vivere sensazioni emozioni on the road, linfa per l'anima, esperienze che mi hanno fatto crescere....un passo verso la consapevolezza, uno scambio continuo di impulsi, di cultura .
Il mio viaggio non ha confini, orizzonti, ma solo la ricerca ......dell'infinito ESSERE.