Aiutate Musseu stagione 2013

Fratelli a voi tutti che mi seguite chiedo un'aiuto per compiere i miei grandi viaggi "purtroppo" dettati dalla forte spesa !!!
Fisicamente e mentalmente sono pronto a qualsiasi sfida!

Ma essendo padre di famiglia e operaio non riesco a far fronte. Mi rendo conto che i tempi non sono dei migliori per nessuno, ma basta un piccolo contributo da tanti per realizzare un grande sogno!

Aiutate Musseu "donazione" con paypal ( pulsante qui sotto)

oppure mandando un contributo al Banco Popolare conto corrente numero iban IT43N0503459602000000802317 intestato a Murari Giorgio

per info email giorg9@alice.it, cell +393394738161
GRAZIE DI CUORE un abbraccio da Musseu

"vivi questo mondo e vivilo con intensità, con passione.Vivilo con totalità,con tutto il tuo essere....e da quella passione, amore e gioia, diventerai capace di andare oltre "

venerdì 8 giugno 2012

Brevetto permanente 9 X Monte Comun

Oggi 3 Giugno ore 7 , cielo grigio ma temperatura estiva !
Giornata che dovrebbe avermi visto scollinare sulle vette più alte d'italia, con giro Brenta/Ortles, dal mio amico Fabio ....( solo rinviato ! ) purtroppo un incidente occorso martedì, con trauma ginocchio  ( come sempre investito da una macchina che non mi ha visto !!! ) mi porta a volare basso....un 11000 metri di salita sarebbe troppo !
E' da un pò che voglio e devo fare un brevetto in casa, la collina che mi ha messo in bici, la collina che mi ospita ai suoi piedi da quando sono nato, che mi accoglie ogni risveglio, il "mitico" monte Comun.
Esiste già un circuito, dedicato agli "umani" la scalata da 5 versanti, chiamato il giro dei cinque petali , ma a Musseu non basta monte Comun va sfidato....vissuto fino in fondo, da tutti i suoi versanti che sono ben nove !!!
Il mio progetto è creare un percorso lineare, divertente che percorra tutte le salite senza creare doppioni o inversione di marcia, solo una discesa, la più bella e facile da percorrere tre volte il resto solo una volta in salita e una in discesa .
Sabato 2 Giugno un 220 km per 3000 mds di scarico/test ginocchio !!! fatto in parte con i momoli del mio gruppo Traguardo Volante mi da il via alla grande sfida !
Si parteeee, io e madre natura senza troppe compagnie visto il tempo e la concomitanza con la granfondo Cunego che si svolge nella valle accanto.
Poche pedalate e primo versante Boschetti/monte Comun: località Villa, strappo di 500 metri al 13% , tranquillo si sale , battito basso e sguardo sulla natura.....vitaaaa ! bellissimo il risveglio del bosco, che pace,  attimi di relax totale, arrivo sopra, 10 km fatti per 600 mds....niente male come partenza !!! giubbino e giù in picchiata a Stallavena, 1500 metri di piano e si risale secondo versante Grezzana/Montecchio  salita breve ma intensa, il cielo si fa più minaccioso e comincia a piovere, arrivo al bivio per Avesa, 23 km fatti per 990 mds , giubbino e giù in picchiata per la Cola, percorro le vie interne di Quinzano sbucando in piazza all'imbocco del terzo versante  Quinzano/Bela ( il cacciatore) non arrivo fino sopra, come già detto voglio creare un circuito non repetitivo, ma lineare che percorra tutte le strade in salita che portano a monte Comun ! al bivio giro per San Peretto, 40 km fatti per 1300 mds, passo da casa dove mi cambio....sono tutto bagnato piove, anzi pioveva ! Mangio qualcosa e si riparte, arrivo al vecchio molino di San Peretto dove parte il quarto versante San Peretto/Montecchio (molino) , subito un chilometro al 15% ,una tregua località Dosso e via di nuovo in doppia cifra fin sopra !!! La gamba gira e se pur dolorante il ginocchio regge , battito basso oggi vado a spasso, mi diverto a vivere ogni attimo di questo "monte Comun " la mia mente vola quanti ricordi quassù, tutta la mia vita scorre velocemente come i km e mi ritrovo a Monteccho, 53 km fatti per 1600 mds, giù a Grezzana, pochi km di piano e eccomi all'imbocco del quinto versante Stallavena/monte Comun salita con pendenze importanti ma mai cattiva, il cielo grigio lascia spazio a qualche timido raggio di sole, resta una gran afa che fa sudare parecchio !
Sono di nuovo quassù sul punto più alto, 67 km fatti per 2150 mds, discesa per Quinzano, in piazza giro di boa e su per il sesto versante ( i cavai...io la chiamo così per i due bellissimi maneggi che si trovano lungo la salita) 5 km di salita dolce dove regna il selvaggio porta fino a località Bela, salgo fino al bivio che  porta a Fiamene, 85 km fatti per 2550 mds.
Giù in picchiata a casa ( San Peretto) piccolo break e su per la salita più facile, il settimo versante Negrar/Montecchio ( dal gigi)
Sempre tranquillo, rilassato, mi ritrovo sopra 96 km per 2800 mds, destra per Quinzano, poche centinaia di metri piani e sono a Avesa per l'ottavo versante Avesa/Montecchio ( la cola) "si vola" gamba pulita e battito basso, salita anche questa molto facile pedalabile , 6 km e sono sopra 114 km fatti per 3300 mds , ridiscendo a Quinzano, eccomi all'ultimo versante il più bello quello che da un senso alla giornata, Parona/Montecchio ( cariole/ragose)
Si parte subito con un pezzo in asfalto al 10% fino a località val Fiorita, per poi lasciare spazio alla fantasia di un pezzo in cemento ( le ragose) con strappi al 20 % per finire in relax con un km di sterrato che sbuca al bivio del Bela. bellissimo !!! Salgo fino a Montecchio...e vaiiiiiii SIIIIII brevetto fatto ! 140 km fatti per 3800 mds , ore 15 dopo 8 ore (7 pedalate) sono a casa, grande giornata vissuta con il mio monte Comun .
I 9 X Monte Comun 
Lo propongo come brevetto permanente medaglia e diploma a chi porta a temine ( non si può cambiare l'ordine di scalata ) minimo tre versanti.
In sequenza: 
1) boschetti da Negrar:
2) Grezzana:
3) cacciatore da Quinzano / 3 versanti : molto facile (per principianti)
4) molino da San Peretto / 4 versanti: facile
5) Stallavena / 5 versanti : medio 
6) cavai da Quinzano / 6 versanti: impegnativo
7) gigi da San Peretto/ 7 versanti: impegnativo+
8) cola da Avesa/ 8 versanti: duro
9) cariole/ragose da Parona / 9 versanti : oltre !!!

Per un totale di 140 km per 3800 metri di dislivello 
Il percorso nel suo totale sembra alla portata !!! Il continuo su e giù senza un metro di piano e con parecchi strappi sopra al 10% lo rendono difficoltoso....l'ultima salita delle ragose è uno spettacolo ! 

I brevetti permanenti possono essere fatti sempre, basta telefonare a l'ideatore del brevetto  in questo caso a me , comunicare il giorno che si pensa di farlo e prendere accordi .
Nei brevetti permanenti fa fede il timbro in qualsiasi locale dei paesi indicati sul cartellino dall'organizzatore dell'avvenuto passaggio, dove non fosse possibile timbrare il cartellino fa fede una foto del luogo con data e ora del passaggio .
Il cartellino verrà consegnato dall'organizzatore il giorno stesso o se non possibile "altro" tramite accordo .
In questo specifico percorso quasi tutti i passaggi sono in luoghi senza nessun locale, vedrò di creare un cartellino particolare con domande del luogo di passaggio, ma munitevi anche di una buona macchina fotografica o se avete il gps il file fa fede !
Finito il brevetto si dovrà consegnare o spedire il cartellino all'organizzatore che si impegnerà a breve di spedire diploma e medaglia al neo brevettato .
Purtroppo a livello italiano non esiste per ora un sito dedicato, ma penso che a breve ci sarà !!!

Info: Murari Giorgio cell 3394738161

2 commenti:

Il Marcante ha detto...

Dai, non sapevo che si potesse far nascere un brevetto qua attorno a casa nostra. Lo farò appena decideremo con gli amici di provare questa piccola impresa, il Monte Comun, dove mi aspetta sempre el casotto e la GREOLA.

musseu ha detto...

CREDO MOLTO NEI BREVETTI PERMANENTI, PENSA IL PRIMO CHE HO FATTO E' STATO NEL 1995,IL TRINFERNO BALDO LESSINIA PUBBLICATO SU CICLOTURISMO !!!
LA RANDO AVESANI, IL QUADRINFERNO BALDO LESSINIA, LA 24 ORE PERI FOSSE NON STOP E NE ARRIVERRANNO ALTRI
FARO UN SITO DEDICATO CON TUTTI I BREVETTI E CHI E' RIUSCITO "NELL'IMPRESA"....ANCHE LA VRV SI PUO FARE COME BREVETTO PERMANENTE !!!