Aiutate Musseu stagione 2013

Fratelli a voi tutti che mi seguite chiedo un'aiuto per compiere i miei grandi viaggi "purtroppo" dettati dalla forte spesa !!!
Fisicamente e mentalmente sono pronto a qualsiasi sfida!

Ma essendo padre di famiglia e operaio non riesco a far fronte. Mi rendo conto che i tempi non sono dei migliori per nessuno, ma basta un piccolo contributo da tanti per realizzare un grande sogno!

Aiutate Musseu "donazione" con paypal ( pulsante qui sotto)

oppure mandando un contributo al Banco Popolare conto corrente numero iban IT43N0503459602000000802317 intestato a Murari Giorgio

per info email giorg9@alice.it, cell +393394738161
GRAZIE DI CUORE un abbraccio da Musseu

"vivi questo mondo e vivilo con intensità, con passione.Vivilo con totalità,con tutto il tuo essere....e da quella passione, amore e gioia, diventerai capace di andare oltre "

mercoledì 31 luglio 2013

Rando Edelweiss

Dopo Ungheria....con mente libera e fisico esplosivo (a parte le unghie dei pollicioni....andate) mi incammino nella mia creatura 2013 la Edelweiss, un 400 km di rara bellezza, dove osano solo le Aquile, chi ama il silenzio , la natura nel suo essere...selvaggia, esplosiva, il cuore chiama quassù, l'anima grida di gioia infinita.
Idea partorita quest'inverno in una mia sgroppata invernale, fra neve, freddo , al calduccio dell'hotel Edelweiss degli amici, fratelli Petra e Reini, nasce un 'anello di 400 km fra Italia e Austria, partenza da Resia, Bolzano, Brennero, Innsbruck, Landeck, Resia....ciclabile e natura .
Prima edizione, senza tanto clamore, in sordina pubblicata a pochi amici , l'importante è partire poi dal prossimo anno vedremo di aggiustare quello che non va e farla crescere per quello che merita.
Partenza ore 10 di sabato, il sole splende e temperature ottime, 16 anime a catturare l'attimo, randagi navigati e un gruppo di amici triatleti da Bergamo capitanati dall'amico Marco.
Fra i presenti ritrovo Laura una giovincella 23enne di Udine, randonnèe al suo attivo molte e da poco avvicinata (per colpa mia) al mondo ultra, prima gara che ha fatto i primi di Luglio in Svizzera la Radmarathon di 900 km, dove il duro mondo ultra ha mostrato i suoi artigli, dandogli una dura lezione, si è ritirata al 500esimo km !!!
Detto da lei e lo penso anch'io una prova che è servita più di una vittoria per crescere .
La trovo molto determinata e con voglia di rivincita, dimostrare a se stessa che sa andare oltre il confine umano, oggi avrà a che fare con Musseu !
Si parteeeee, un campanaccio da il via, lungo lago per ricordare, per portare a regime corpo e mente.
Scelgo la statale fino a Glorenza, nella picchiata in discesa ai 70 km orari avverto la ruota anteriore che......caz.....è buca, a stento riesco a fermarmi senza cadere, lascio che il gruppo passi e poi cambio camera, il copertone ha preso un grosso pezzo di ferro compromettendo la tenuta !!!
Va be intanto andiamo poi si vedrà !
Glorenza, Silandro, una cronometro per arrivare sotto al gruppo. Controllo ristoro al laghetto da Teresa, la camera è già buca...devo cambiare copertone, e qui tutta la mia esperienza mostra i limiti di chi considera un giro come oggi una passeggiata, non pensando ad essere in autosufficienza come in Ungheria !
Non ho il copertone e solo due camere, per fortuna il gruppo di "novelli" triatleti ....Marco sfodera dal suo guardaroba un copertone nuovo, fiammante che me lo da in dono....GRAZIE FRATELLO .
Pochi km e come previsto io e Laura a menare le danze lungo la mia ciclabile.
Merano, Bolzano, un caldo importante ad attenderci.
Si comincia la salita per il Brennero, sotto i duri colpi di una Laura scatenata , rimaniamo soli, altro giro di giostra, media altissima, avvolti in un paesaggio bellissimo si arriva al Brennero.
Telefono a Reini che dovrebbe essere al controllo di Innsbruck......deve ancora arrivare, siamo troppo veloci < accelera Reini> il treno arriva !
Laura non lascia scampo, determinata esplosiva mi trascina ad Innsbruck per le 18.....Reini è appena arrivato, controllo megapasta e pronti a percorrere la valle dell'Inn.
Il tramonto è ormai nostro...attimi intensi di poesia ci accompagnano in questa splendida valle verso la magica notte.
Non si possono descrivere certe emozioni....si possono solo vivere !
Landeck, sinistra, la luna ci indica la via per Resia, la magica notte con il suo manto di seta, adorno di stelle luccicanti, come fossero diamanti, al centro il gioiello più bello....la sorridente luna bianca.
Amo lei amo la natura...amo il mondo.
Grazie a Petra e Reini, Claudio, Laura, Marco e a tutti i fratelli che hanno condiviso questo incredibile viaggio nella natura selvaggia in cerca d'amore e poesia.

Viva la vita, la liberta di essere

1 commento:

Marco ha detto...

Scusa, Giorgio, leggo solo ora il tuo post... Grazie a te di tutto, la rando è stata splendida ed anche i miei amici, per i quali era la prima esperienza in notturna, ne sono rimasti entusiasti. I nostri piani per l'anno prossimo sono già parecchi, e naturalmente comprendono la VRV, se come spero le darai seguito.
A presto, magari ci si incontra sulla Peri Fosse... Ultimamente la sto percorrendo spesso!!

Marco