Aiutate Musseu stagione 2013

Fratelli a voi tutti che mi seguite chiedo un'aiuto per compiere i miei grandi viaggi "purtroppo" dettati dalla forte spesa !!!
Fisicamente e mentalmente sono pronto a qualsiasi sfida!

Ma essendo padre di famiglia e operaio non riesco a far fronte. Mi rendo conto che i tempi non sono dei migliori per nessuno, ma basta un piccolo contributo da tanti per realizzare un grande sogno!

Aiutate Musseu "donazione" con paypal ( pulsante qui sotto)

oppure mandando un contributo al Banco Popolare conto corrente numero iban IT43N0503459602000000802317 intestato a Murari Giorgio

per info email giorg9@alice.it, cell +393394738161
GRAZIE DI CUORE un abbraccio da Musseu

"vivi questo mondo e vivilo con intensità, con passione.Vivilo con totalità,con tutto il tuo essere....e da quella passione, amore e gioia, diventerai capace di andare oltre "

lunedì 21 maggio 2012

La 1000 km Brancaleone

Mercoldì 2 Maggio son passati 10 giorni dalla 24 barra 16 e mi ritrovo ancora qua a Villafranca del Piemonte da Paola e Piero per un altro incredibile progetto partorito da Piero, un 1000 km selvaggio in autonomia totale....la 1000 km brancaleone !!!
Sto giro si esagera..... carico la bici come un mulo e viaaaa per un 1000 selvaggio , con me non lo scudiero ma un vecchio/giovane amico Mauro, che con due 200 km nelle gambe nel 2012 prova a varcare il confine dell'oltre !
Mattina di Giovedì 3 nel cortile di casa Piero tutto è pronto per la grande avventura...una trentina di anime pronte a osare 1000 km di libertà e poesia !
CHE MERAVIGLIA RAGAZZI....sto giro c'è una grande Armata Brancaleone, Jimmy il tritatutto che se pur con qualche problemino è presente, Massimo....il "grande" podista un macina km incredibile, Elio che dopo la PBP non lo ferma più nessuno, Mauro lo scaligero pazzo !, i fratelli Mazzucchelli onnipresenti in tutte le rando mai stanchi, la coppia mitica Capellani e Orsenigo sessantenni di ferro, Rota il folle, Fulvio il fakiro l'anima del movimento rando, Micronauta la stella delle rando un bel personaggio che con la sua passione e scritti a avvicinato molti ciclisti al mondo rando....me compreso , Massimiliano il rallysta svizzero, Fagiano un randagio adatto a "succhiare" la linfa di chi trova lungo il suo cammino ( ma molto simpatico....un personaggio !!!) Silvano parakito il tuttologo sul fai da te nel mondo rando ! due ragazzi in mtb con ruote grasse, Danilo e Giovanni che hanno scelto questo 1000 per allenarsi per una grande avventura che andranno a fare in Patagonia la terra rossa un 4500 km per 65000 mds !!! ....e naturalmente il trio l'anima dell'armata brancaleone io, Michele e Piero. ( mi scuso per il resto della truppa che non cito che ha condiviso qualche attimo con me in questo cammino..... non ricordo i nomi ! )


Longo è lo cammino,
ma grande è la meta!
vade retro satan
vade retro satan
vadre retro satan

Longo è lo cammino,
ma grande è la meta
vade retro satan
vade retro satan
vade retro satan

Contro o sarracino
seguiamo il profeta!
vade retro satan
vade retro satan
vade retro satan

Seguo il profeta
la nostra cometa
vade retro satan
vade retro satan
vade retro satan

Senza armatura
senza paura
senza calzari
senza denari
senza la brocca
senza la gnocca
senza la mappa
senza la pappa
senza cavallo
né caciocavallo
vade retro satan
vade retro satan
vade retro satan

Senza armatura
senza paura
senza calzari
senza denari
senza la brocca
senza la gnocca
senza la mappa
senza la pappa
senza cavallo
nè caciocavallo
longo è lo cammino
ma grande è la meta...

ANDIAMO miei prodi un grande viaggio ci aspetta....lassù il sole ci indica la via verso il vivere, la libertà, la nostra KIRGHISIA
Incontrare il mondo oltre i confini del proprio sapere nel territorio dell'infinito.
In un paesino di poche anime , circondato da paesaggi da favola parte la nostra avventura.
Le nostre ruote ora a destra ora a sinistra incontrano alberi giganteschi lunghe praterie e dolci colline, l'armata viaggia compatta fino all'addio anticipato del "folle" trio ( Micro/Para/Marco) una foratura li lascia al proprio mondo, al pedalare lento ! ( finiranno la loro impresa con un 500 km già programmato alla partenza).
Il cielo regala colori pastello,confondendosi con la terra in una lunga sfumatura,
alberi, colline col passar dei km cambiano forma.
Arrivano le prime salite l'Armata "esplode" diventa una danza di "folletti" che si trovano poi si lasciano, ognuno con il proprio essere, passo, consapevoli che il viaggio è dentro di noi accompagnato da attimi condivisi con altre anime viaggianti.
Prima di sera si scollina sulla cima coppi del 1000, il passo Penice.......eccoci in valle.
Dopo una mega spaghettata di gruppo scende la notte, il fascino di un mondo per pochi dove tutto diventa magico, catturati dal selvaggio sconfinati in borghi sconosciuti si pedala tutta notte, l'armata viaggia spedita verso il giro di boa , 430 km fatti , ritorna la luce, la lunga via Emilia e il traffico danno il via a un piatto ritorno, passano le ore e il sonno, la stanchezza penetra dentro i meno allenati di noi, le fermate ai punti di controllo diventano troppo lunghe per un Musseu in cerca di nuovi confini.
Al calar del sole decido a malincuore di lasciare l'armata per cavalcare la via in cerca di quella forma che mi dia la forza di compiere la grande impresa di Giugno , la RAE !
Dopo una cavalcata con Massimiliano trovato lungo la via e accompagnato fino al ristoro di Poviglio al 600° km con me si aggrega Piero e Fulvio, che lasciano truppa e "Fagiano" al proprio destino.
Il nostro cammino costante ci porta a notte fonda a Novi Ligure, vento, freddo e un percorso nervoso ci mettono a dura prova, la cecità al sonno ormai diventa importante e Fulvio non regge, lascia concedendosi un lungo sonno.
Noi due anime perse ritroviamo il giorno ormai a casa, ma il tempo passa in fretta, arranchiamo su ogni strappo sfiancati dal percorso e dall' "enorme" peso della bici ( la mia pesa circa 20 kg).
A pochi km da Villafranca si passa dal paese dove è nato il movimento randagio in italia nel lontano 1990 , Campiglione Fenile, foto ricordo e via per l'ultimo ostacolo della giornata un due km al 15 % , la salita alla Rocca....... si vola !!! e si arriva a Villafranca da "eroi".
ARRIVATIIIII......in 55 ore non stop senza dormire 1000 km per 7500 mds e vaiiiiiii, un buon allenamento per la grande sfida.
Ad attenderci Paola con amiche che con amore ci rimettono a "regime"
In ordine sparso da veri randagi prima di sera arrivano, Jimmy con Michele, Massimo e i fratelli Mazzucchelli, Massimiliano, Fagiano e a notte inoltrata ore 24 compiono la grande impresa anche la coppia Verona/Torino, Mauro/Elio.....GRANDIIIIIIIIII.....i due eroi a ruote grasse DANILO e GIOVANNI arrivano alle tre del mattino, chiudendo il grande viaggio dell' Armata Brancaleone !!!


Solo chi trova il coraggio di seguire le proprie emozioni,
per quanto folle sembri, potrà sentirsi libero!

Fai respirare l'anima !!!

1 commento:

Silvano ha detto...

Un bel 1000 che merita di essere rifatto , questa formula , ha di buono tutto oltre al fatto che inevitabilmente solo veri randagi sono presenti , un complimentone a te che con quei 20 kg di bici ( mi hai ricordata la mia ...19,5kg all'ultima PBP )e a tutti gli aggregati all'armata , in particolare a quelli in MTB con ruote grasse , gonfiate a 5 bar .... meno male .
Grandi tutti .... da rifare assolutamente , già mi ri-prenoto ,stavolta per il giro completo!

Silvano (parakito)