Aiutate Musseu stagione 2013

Fratelli a voi tutti che mi seguite chiedo un'aiuto per compiere i miei grandi viaggi "purtroppo" dettati dalla forte spesa !!!
Fisicamente e mentalmente sono pronto a qualsiasi sfida!

Ma essendo padre di famiglia e operaio non riesco a far fronte. Mi rendo conto che i tempi non sono dei migliori per nessuno, ma basta un piccolo contributo da tanti per realizzare un grande sogno!

Aiutate Musseu "donazione" con paypal ( pulsante qui sotto)

oppure mandando un contributo al Banco Popolare conto corrente numero iban IT43N0503459602000000802317 intestato a Murari Giorgio

per info email giorg9@alice.it, cell +393394738161
GRAZIE DI CUORE un abbraccio da Musseu

"vivi questo mondo e vivilo con intensità, con passione.Vivilo con totalità,con tutto il tuo essere....e da quella passione, amore e gioia, diventerai capace di andare oltre "

martedì 1 gennaio 2013

Scanuppia...un giorno di ordinaria follia ! 29/12

Mese di Dicembre....come ogni anno mese di grandi salite vicino a casa...dopo il Trinferno, San Giorgio e Baldo, la mia mente elabora il Top game, la salita più dura d'Europa ..mis Scanuppia, scalata già nel Novembre 2010...così per dare un senso alla giornata !!!
Dopo aver scalato il Baldo il 26 pochi giorni mi rimangono ! unico utile che non lavoro sperando nel bel tempo sabato 29 dicembre...detto fatto, via si parte !
Cielo bellissimo e temperatura mite, cosa vuoi di più !
Parcheggio la macchina pochi km prima di Rovereto, una ventina di km per scaldare il "motore" !
Vietato sbagliare su una salita del genere, 7,5 km con 1400 mds, pendenza media 18% !!!
Arrivo a Besenello alle 9,30 il sole è già alto, poco dopo il paese si gira a destra prendendo una stradina al 18%....e vaiii, porta ad una cava...nessuna segnaletica, vietata alla bici, vietata con neve e ghiaccio, vietata ai non residenti....ok per Musseu !
Un ponte divide i "due mondi", oggi si presenta bene...15 cm di ghiaccio a tutta strada, per attraversarlo...a piedi con bici mano sinistra e con la mano destra attaccato al guardrail !
Ci siamo ecco la sbarra a mezzasta....subito cattivissima al 25 % e per due chilometri non molla di un centimetro ...anzi ha due strappi di 50 metri al 31% . Mooolto cauto, lascio un pò di margine al respiro, arrivare sopra oggi con il ghiaccio e la neve la vedo dura...impossibile !!!!
Velocità al limite del ribaltamento 4 orari , rigagnoli di asfalto pulito e gambe esplosive mi permettono di cavalcare l'onda ! le ruote chiodate fanno il loro sporco lavoro, zigzagando salgo....ragazzi il contachilometri parla chiaro 25 /26%.
Primo km fatto, ecco un pezzo da PAURA, con alberi in mezzo alla strada, curva secca a destra, nooooo.....sei al limite alla ricerca disperata di mollare un po e ti trovi davanti un muro !!!!
Va be....dai 4 orari passo ai 3 cerco di andare su più piano che posso, ma il ghiaccio mi ferma e a fatica riesco passare a piedi.!!!
Riparto ( una parola ) sella piantata fra le natiche alla ricerca della via meno scivolosa , meno male che la strada ritorna al 25 % si "respira " gamba già finita, secondo km curva secca a sinistra e vaiiii altro drittone al 25% , 3 /4 orari non mollo, qualche leggera sbandata ma non cado.
Sul lato sinistro le cappellette della via crucis scandiscono i chilometri ....certo che non potevano essere messe in un posto migliore !!!!
La bici ogni tanto s'impenna anche se sono posato sul manubrio .
Dopo il terzo chilometro la strada diventa una pista da pattinaggio, sono stanco voglio mollare, Noooo cazz..! ogni tornante spero sempre.... ma il conta chilometri non va mai sotto il 20% . 5°o km l'inferno davanti a me, "Giorgio lascia ...c'è l'America nel 2013" ...avanti tutta !
Strada sempre più pericolosa,  devo continuare a zigzagare, qualche tratto a piedi e su !!!
Vai con le chiodate, strada sterrata....ecco dovremmo esserci, so che manca poco, trovo un tratto dove non vedo "via di fuga" dovrei abbandonare la bici ...noooo basta devo tornare da Principessa !
Non è da me ma qualcosa mi dice che bisogna mollare e cercare di scendere...seguo sempre il mio istinto, non mi ha mai tradito....adesso SON CAZZ.!
SCENDERE !!! il pezzo in sterrato è anche "umano" ma poi tutto diventa un incubo, a piedi con bici a fare da stampella, (non ho scarponi ma scarpe da bici con tacchette...è li il bello !) fino a tre km da fine discesa, attento a non scivolare !
Mi ricordo la prima "sconfitta" con la bici da corsa, sono scivolato...non mi fermavo più..caduta libera per una decina di metri su cemento...figuriamoci oggi con ghiaccio !!!
Poi la strada se pur senza "gravità" permette di scendere in bici....panorama mozzafiato su Rovereto, mi sto divertendo. siiiiiiiiiiiiiiii sento che è mia......è fatta .
Andata anche questa giornata di ordinaria follia !
Una ventina di km sulla mia adorata ciclabile Claudia Augusta per sciogliere i muscoli e via a casa per la Peri/Fosse in notturna, ci sono gli amici che mi aspettano !


Il video

Nessun commento: