Aiutate Musseu stagione 2013

Fratelli a voi tutti che mi seguite chiedo un'aiuto per compiere i miei grandi viaggi "purtroppo" dettati dalla forte spesa !!!
Fisicamente e mentalmente sono pronto a qualsiasi sfida!

Ma essendo padre di famiglia e operaio non riesco a far fronte. Mi rendo conto che i tempi non sono dei migliori per nessuno, ma basta un piccolo contributo da tanti per realizzare un grande sogno!

Aiutate Musseu "donazione" con paypal ( pulsante qui sotto)

oppure mandando un contributo al Banco Popolare conto corrente numero iban IT43N0503459602000000802317 intestato a Murari Giorgio

per info email giorg9@alice.it, cell +393394738161
GRAZIE DI CUORE un abbraccio da Musseu

"vivi questo mondo e vivilo con intensità, con passione.Vivilo con totalità,con tutto il tuo essere....e da quella passione, amore e gioia, diventerai capace di andare oltre "

venerdì 18 gennaio 2013

Verona Resia versione invernale

Ore 5 del 13 Gennaio 0 gradi....giornata fredda e grigia ma dentro di me splende un caldo sole, siiiii è ora di partire per la mia Verona-Resia versione invernale !
Da anni voglio realizzare questo piccolo viaggio, la via Claudia Augusta d'inverno tutta d'un fiato..con il freddo, il ghiaccio, la neve, il silenzio, io e lei, arrivare lassù in cielo dove il confine è piu vicino al mio essere .
Al mio fianco in macchina lo scudiero, il grande Sancho Panza !
E' dall'Austria che non mi segue, oggi è in versione emergenza, in caso di  problemi altrimenti ci vediamo ai bicigrill per un caffè e a Resia per festeggiare una grande stagione !
La gamba gira e i km scorrono veloci, stregato da questa valle che mi regala una pace interiore immensa....si volaaaa.
Arrivo a Rovereto-Trento, neve e ghiaccio fanno una timida comparsa per poi lasciare verso Bolzano.
Un leggero venticello contrario, tutto perfetto come promesso io e lei a sfidare il freddo inverno, lei tutta ghiacciata mi regala attimi adrenalinici a ripetizione !!! io devo forzare l'andatura se voglio arrivare lassù prima che faccia buio, impossibile pedalare di notte su queste strade con la bici da corsa !
Eccomi a Merano , ad aspettarmi lo scudiero e il mitico Giancarlo sempre pronto a regalare un sorriso
Attimi di relax davanti ad un bel piatto di pastasciutta , si discute della stagione 2013 progetti e sogni...via si riparte la pasta è digerita !!!
Si danza lungo la val Venosta dove canta il fiume "d'argento" saltellando follemente lungo una via senza ritorno. diamanti attorno a me, il mio sguardo si inerpica vertiginosamente per catturare tutto l'essere di questa magica serpe che porta lassu dove nasce l'amore..
L'anima si riempie d'energia, trasformando il mio cammino esplosivo, solo con madre natura corro, corro verso il cielo, siiii.....freddo, ghiaccio, neve, volano sospesi sotto le mie ruote.
Che gioia, che felicità.....sono innamorato di madre natura e nessuno potrà rubarmi questa poesia !
Glorenza, ormai è sera, il sole avverte e la magica notte mi sta aspettando....nooo oggi no non posso vivere con te...oggi nooo devo arrivare lassù prima del tuo arrivo.
Salita con strappi al 18% mi mettono a dura prova , la fatica sin'alza ai massimi livelli, fredda è l'aria che riempie i miei polmoni, avverto il forte battito del mio cuore , tutto gira in sinnergia per compiere questo miracolo chiamato vita .
1200 metri di quota neve e ghiaccio riempiono la strada costringendomi a proseguire a piedi, il sole saluta , pochi attimi per le tenebre , mi metto a correre su una pista di pattinaggio con scarpe da bdc, una follia, corri Musseu e vaiiiiiii so per certo che prima del lago di San Valentino c'è una via di fuga verso la statale, devo arrivarci prima del buio, corro, cammino il silenzio attorno a me , neve, circa trenta cm, sprofondo, il cammino diventa piu pesante, macchinoso, dovremmo esserci...siii ci siamo, la via di fuga, scarpe completamente ricoperte di neve ghiacciata, meno tre gradi, mi siedo lungo il ciglio della strada, cerco qualcosa che possa scalfirlo almeno dove ci sono le tacchette per agganciare i pedali, a fatica riesco nell'opera, accendo le luci e salto sul mio caval de fero per volare verso Resia. ATTIMI INDESCRIVIBILI lucciole indicano la via lungo il lago ghiacciato, mi sembra di vivere in una favola, quelle favole che ti raccontano da bambino dove tutto è perfetto , il posto ideale dove vivere questa giornata !
EXCALIBUR mi chiama, si ci sono, MI FIDO DI TE..... via insieme in questi ultimi metri di POESIA.



4 commenti:

ontheroad61 ha detto...

Meraviglioso, wunderbar! Non è solo un'impresa sportiva, è poesia pura. Chi ha pedalato in val Venosta e ha avuto la fortuna di arrivare almeno una volta a Resia sulla ciclabile ha potuto ammirare la bellezza del paesaggio invernale, il laghetto con il Radtreff della Resi, le rampe che salgono al castello di Burgusio e tante altre meraviglie.
Un grazie di cuore, i Tuoi sogni sono i sogni di chiunque pratichi l'arte del cicloturismo

musseu ha detto...

Grazie a te e a tutti voi fratelli che seguite questi attimi di vita

randonneuredintorni ha detto...

Bellissima esperienza Giorgio. E grazie come sempre per video e racconto. Sei inarrestabile :)

musseu ha detto...

avanti tutta Fabio, il 2013 è il tuo anno...lo sento dai tuoi scritti