Aiutate Musseu stagione 2013

Fratelli a voi tutti che mi seguite chiedo un'aiuto per compiere i miei grandi viaggi "purtroppo" dettati dalla forte spesa !!!
Fisicamente e mentalmente sono pronto a qualsiasi sfida!

Ma essendo padre di famiglia e operaio non riesco a far fronte. Mi rendo conto che i tempi non sono dei migliori per nessuno, ma basta un piccolo contributo da tanti per realizzare un grande sogno!

Aiutate Musseu "donazione" con paypal ( pulsante qui sotto)

oppure mandando un contributo al Banco Popolare conto corrente numero iban IT43N0503459602000000802317 intestato a Murari Giorgio

per info email giorg9@alice.it, cell +393394738161
GRAZIE DI CUORE un abbraccio da Musseu

"vivi questo mondo e vivilo con intensità, con passione.Vivilo con totalità,con tutto il tuo essere....e da quella passione, amore e gioia, diventerai capace di andare oltre "

domenica 12 dicembre 2010

Passo Del Branchetto

La neve ti fa sentire allegro , la neve purifica , la neve scalda i cuori e rende tutto magico .
Mese di Dicembre, mese che dedico alle mie montagne , "il trittico" con le tre salite più aspre e poi....!!! due mete d'obbligo , passo Del Branchetto e monte Baldo .
Oggi 12 dicembre giornata fredda ma di un azzurro unico decido di vivere "neve e montagna".... si vola verso il passo Del Branchetto, un centinaio di km intensi . Alle 8,30 tutto pronto , via verso Montecchio, quattro km di salita tanto per scaldarmi un po , picchiata verso Grezzana stando attento alle "trappole" di ghiaccio !!!!!
La temperatura non va mai sopra lo 0 , ma ho con me tutto quello che serve per star bene , incomincia la lunga scalata verso l' infinito passando dalla bellissima e dolce salita di Lughezzano
stradina immersa nel magico verde della Lessinia , poche case e tanta natura , poco prima di Bosco Chiesanuova la neve fa la sua comparsa , il paesaggio si carica..... si colora d'argento, poi man mano che "sorge" il sole l'argento diventa oro. E' uno spettacolo incredibile, mi fa sentire bene . Attraverso Bosco Chiesanuova , 11 km mi separano dal passo Del Branchetto , 11 km di vita di abbandono totale verso quella natura primitiva , non accompagnato da tutte quelle comodità che ci privano di ogni sapore ma io e il mio caval de fero , cogliere il mondo " cerchiamo di liberarci dai nostri condizionamenti e riconquistiamo ciò che ci fa rivedere le stelle"
Il continuo sfrecciare di noiosissimi mezzi moderni non mi distoglie dal meraviglioso paesaggio..... la luce del sole dipinta sulla neve , il penetrante fruscio del vento ...arrivo a passo Branchetto , 50 km fatti e 2400 mds , picchiata verso Campo Silvano passando da Conca dei Parpari , resto incantato da tanta MERAVIGLIA ,percorro l' altopiano fino a Sant'Anna ......che felicità .... dell'anima , planata e sono a casa .

1 commento:

claudio ha detto...

sei andato nelle mie montagne,grande.Ti ricordi che sono nato e vissuto a lughezzano fino a 14 anni.Hai sentito il mio spirito passando?E poi hai visto che sulla strada per bosco c'e la contrada che era dei miei,la tribu'
dei "nottegar".Perso tutto ma bei ricordi.ciao claudio.